CAMBIAMENTI DEL CLIMA E BEN-ESSERE

7-9 marzo 2019 Teatro del polifunzionale di Ischia – con il Liceo Ischia – edizione 2019 della Scuola Scienza e Società a cura di Pietro Greco. Con il patrocinio della Regione Campania e del Comune d’Ischia Tema : “Cambiamenti del clima e ben-essere” in ricordo di Paolo Gasparini.

Giovedì 7 marzo ore 14.30-18.30

Agostino Mazzella e Saveria Volta Liceo Statale, Ischia – Introduzione ai lavori; Antonello Pasini, CNR, Roma - Il pianeta che scotta e i suoi cambiamenti climatici; Pietro Greco Il Bo Live, Circolo Sadoul - La geopolitica del clima; Francesco Rispoli Univ. Federico II, Napoli; Circ. Sadoul - L’architettura dell’astronave Terra; Ugo Leone Università Federico II, Napoli – A. Ambiente; Agostino Mazzella Liceo Statale, Ischia - Ricordo di Cristofaro Mennella

Venerdì 8 marzo ore 9.00-12.30

Lorenzo Ciccarese ISPRA, Roma - Biodiversità e cambiamenti climatici; Alice Mirasole Staz. Zoologica “Anton Dohrn”, Ischia – Finestre sul futuro climatico dei nostri mari: sintesi delle ricerche sui sistemi di emissione di CO2 di Ischia; Valerio Calzolaio Giornalista e scrittore – Migrazioni e cambiamenti climatici; Daniela Palma ENEA, Roma – Economia e cambiamenti climatici; Rossana Valenti Univ. Fed. II Napoli – L’età antica: quando il clima era un ordine necessario

Sabato 9 marzo ore 9.00-11.30

Domenico Fulgione Univ.Federico II, Napoli - L’uomo e la biodiversità dei paesaggi mediterranei. Abbandono e cambiamenti climatici; Paola Scampoli Univ. Federico II, Napoli, Univ. Berna - Check-up diagnostico di ghiacciai alpini; Elettra Carletti Direttrice Giardini Ravino – L’inverno del nostro scontento; Bruno Arpaia Scrittore – Raccontare il cambiamento climatico

Iscriviti alla newsletter

Accedi

Ultime pubblicazioni

Storia di Ischia nel Settecento

Storia di Ischia nel Settecento

di Rosario de Laurentiis

...


Storia di Ischia nei suoi periodi di massimo splen...

Storia di Ischia nei suoi periodi di massimo splen...

di Rosario de Laurentiis

La millenaria storia dell'isola d'Ischia dalle origini al 1700 con particolare attenzione al periodo rinascimentale quando il Castello Aragonese ospitava decine di teste coronate, grandi capitani e donne bellissime. Negli ultimi capitoli si svela il mistero della rimozione delle decorazioni della prima sala della Torre Guevara